Azistrap


Moda mare: abbigliamento glamour e sostenibile

Di questi tempi è difficile parlare di costumi da bagno e d’estate perché ormai la rivoluzione delle stagioni ha colpito tutto il mondo.

Faccio questo discorso perché, ovviamente, la colpa di questo stravolgimento metereologico è nostra.

Pensate che, ogni anno, le reti da pesca abbandonate sul fondo dell’oceano uccidono più di 100.000 animali e che, nel mare, la quantità di rifiuti di plastica è stata stimata tra i 4,8 e i 12,7 milioni di tonnellate.

In occasione della giornata mondiale degli oceani, che si terrà l’8 giugno, voglio parlarvi di un’iniziativa molto lodevole e tutta Made in Italy: due aziende bergamasche, Carvico e Jersey Lomellina, fabbricano ed esportano in tutto il mondo “vita” e “renew”, due tessuti eco-sostenibili prodotti tramite il riciclo di bottiglie di plastica e di reti da pesca abbandonate negli oceani.

Molte aziende utilizzano per i loro costumi, questi tessuti Made in Italy. Ad esempio Sundek, Maari Porto Cervo, Sunflair, Shapes in the sand, Marble Swimwear, Selvaggi Swimwear, Ruby Moon, Summerlove, Everybody, sono solo alcuni dei brand che, in tutto il mondo, hanno scelto insieme a Carvico e Jersey Lomellina la strada della sostenibilità.

Insomma, anche indossare un costume eco sostenibile può fare bene a noi e al nostro pianeta e, fortunatamente, ci stiamo dirigendo verso una rivoluzione della moda, della società e della politica a favore dell’ambiente.

Questo “effetto Greta”, chiamato così da La Repubblica, è un cambiamento partito dalla giovanissima attivista Greta Thumberg, che sta contagiando tutti i settori e sta trasformando la difesa dell’ambiente in una questione mondiale prioritaria.

Galleria immagini