Azistrap


3f473fd5-8fef-49f5-9896-ac676a6aaf9f Large - italents

Pitti Uomo: una moda intelligente, rilassata e attenta all’ambiente

Signori, siete abituati a indossare giacche strizzate e pantaloni corti e aderenti? Lasciateli nell’armadio e cambiate stile! La moda che verrà sancisce il trionfo della comodità e di un look più rilassato.

L’eleganza contemporanea è scegliere una taglia in più per avere un aspetto più soft e disinvolto e a dirlo è l’imprenditore Brunello Cucinelli, convinto che oggi lo stile si fondi su forme morbide, maglie comode e ampie camicie a righe per ravvivare il look. E fra le proposte suggerisce un dolcevita anche sotto il classico gilet.

La forza della moda maschile italiana è mescolare la classicità dei tessuti tradizionali a trattamenti performanti. Claudio Marenzi, presidente e amministratore delegato di Herno, ha fatto inserire nei capi del brand etichette che spiegano le tecnologie applicate e le performance dei tessuti, rigorosamente Made in Italy.

Insomma il classico non passerà mai di moda ma bisogna adeguare la tradizione ad un mondo che cambia e, per avere il mondo a portata di mano basta mettere il telefonino in tasca per ricaricarlo. Il futuro si chiama guardaroba intelligente e da Zegna i tessuti sono biodegradabili e si auto riscaldano.

Anche in tema di sostenibilità e difesa dell’ambiente, la moda è decisa a fare sul serio e della nuova generazione di imprenditori attenti a questo tema, c’è in prima fila Niccolò Ricci che ha ridotto del 20% gli scarti nel settore della pelletteria dell’azienda fiorentina e del 40% il consumo di energia. 

Le sneaker di Yatay di Umberto De Marco utilizzano esclusivamente materiali rinnovabili e tomaia in tessuto riciclato trattato con resine a base di acqua, stringhe in canapa indiana, fodera priva di solventi e suola in gomma biodegradabile.  Una sneaker rigorosamente made in Italy che va in lavatrice. 

L’industria della moda è una delle più inquinanti al mondo e, dunque, ha la responsabilità di riorganizzare la catena produttiva per ridurre l’impatto ambientale. Per dare il suo contributo, De Marco che collabora con One Tree Planted, una associazione no profit impegnata nella riforestazione, per ogni paio di sneaker venduta sarà piantato un albero.

 

Mariella Milani

Share

Galleria immagini